La storia del Club

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

guidoncinoIl Rotary Club Vicenza è stato fondato il 9 Giugno del 1934 dal Conte Gaetano Marzotto, famoso industriale tessile del nostro territorio, la cui azienda continua tuttora la sua attività con una penetrazione dei mercati a livello mondiale. È stato il 4° Club del distretto 2060, dopo Trieste, Venezia, Verona ed appunto il Club di Verona è stato padrino nella istituzione del nostro Club.

Il territorio di competenza inizialmente riguardava tutta la Provincia, ma poi, nel corso degli anni del dopoguerra, sorsero altri Club fino ad arrivare agli attuali dieci. A questo proposito, il Club di Vicenza ha sponsorizzato la nascita dei Club di Bassano del Grappa, Schio-Thiene, Arzignano e Vicenza Berici. In seguito sono sorti altri 5 Club: il Valle dell'Agno (Club padrino Arzignano), il Bassano del Grappa Castelli (Club padrino Bassano del Grappa), il Vicenza Palladio (Club padrino Vicenza Berici), l'Asiago-Altopiano dei Sette Comuni (Club Padrino Bassano del Grappa Castelli) e il Vicenza Nord-Sandrigo (Club padrino Bassano del Grappa). In sostanza, nell'area cittadina operano i Rotary: Vicenza, Vicenza Berici, Vicenza Palladio ed Vicenza Nord-Sandrigo.

Gli abitanti di Vicenza-Città sono circa 115 mila, con una forte presenza di persone extracomunitarie immigrate per ragioni di lavoro. La Provincia conta circa 800.000 abitanti.

Vicenza e Provincia sono sedi di attività industriali nel campo della meccanica, dell'automazione, dell'elettronica, del tessile, della concia, della oreficeria, della ceramica, di attività artigianali ed agricole; L'Associazione Industriali di Vicenza è una delle maggiori d'Italia per numero di aziende iscritte. Il tessuto prevalentemente industriale ed artigianale ha tradizioni lontane nel tempo e risale ai primi anni del 1800.

La città si trova a 60 Km da Venezia, a 30 Km da Padova, a 50 Km da Verona, tutte località facilmente raggiungibili con mezzi pubblici.

Vicenza è conosciuta nel mondo come la città del Palladio per le opere che questo architetto ha progettato e per la scuola di architettura cresciuta e alimentata intorno a lui e che si è diffusa nel mondo, come ben si può apprezzare. La città è stata inserita nel Patrimonio Artistico dell'UNESCO grazie alla meritoria opera in ambito culturale ed al prestigio personale del Past Governor Marchese Giuseppe Roi.

Le caratteristiche economiche del territorio, hanno costituito un terreno fertile per la iscrizione di nuovi soci, il cui numero è cresciuto rapidamente, cooptando personaggi di grande prestigio professionale, imprenditoriale e culturale, protagonisti nella storia di gran parte delle attività economiche e nella evoluzione culturale della città e provincia. Nel 1938 si interruppe l'attività rotariana per i contrasti con il regime politico di allora e con la Chiesa Cattolica Romana; nel 1948 il Club fu rifondato ancora per opera del Conte Gaetano Marzotto. Il Club, riaprendo i battenti, accolse vecchi e nuovi soci, esponenti di attività e professioni emergenti, uomini capaci ed operosi, protagonisti della ricostruzione locale e nazionale.

Attualmente il Club è costituito da 81 membri e 3 Soci Onorari.

Fra i soci del Club si deve segnalare che ben 6 di essi hanno ricoperto la carica di Governatore distrettuale e ciò costituisce motivo di prestigio e di orgoglio; di essi si ricordano i nomi: Dott. Bruno Scaroni, il Marchese Dott. Giuseppe Roi, l'Avv. Virgilio Marzot, il Dott. Roberto Gallo, l'Ing. Cesare Benedetti e il Dott. Bruno Maraschin.

Oltre a questi nominati, si sono succeduti alla direzione del Club numerosi altri personaggi che con il loro illuminato impegno hanno onorato il Rotary facendo sì che il motto "Servire al di sopra di ogni interesse personale" fosse sempre presente ed attuale.

L'attività internazionale del Club, sotto tutti i punti di vista, è sempre stata tenuta in grande considerazione nei programmi passati e presenti: oltre a partecipare pressoché annualmente allo scambio dei gruppi di studio e alle varie iniziative APIM, sono stati perfezionati i gemellaggi con Lynchburg in Virginia (USA) e con Thonon Leman in Francia; con quest'ultimo Club abbiamo relazioni frequenti e collaborazioni preziose nella attuazione di Service internazionali. Più recentemente è stato perfezionato anche il gemellaggio con il Club spagnolo di Burgos.

Inoltre, in campo internazionale si continua a partecipare attivamente alla campagna Polioplus e ad altre iniziative umanitarie. Segnaliamo fra tutte il Service "Progetto Camerun" per l'"Associazione bambini cardiopatici nel mondo" fondata dal Prof. Alessandro Frigiola.

Innumerevoli sono stati nel corso degli anni i service rivolti al territorio locale volti al mantenimento del patrimonio artistico e culturale ed alla promozione della cultura.

Nella annata rotariana 2015-16 il Club di Vicenza ha contribuito alla raccolta fondi a favore delle popolazioni della Riviera del Brenta colpite dal tornado dell'8.07.2015, ricevendo un riconoscimento.

Numerose sono anche le iniziative per i giovani: si è favorita a suo tempo la costituzione del Rotaract composto attualmente da un gruppo di giovani molto attivi in tutti i settori di impegno umanitario e culturale; si sono sponsorizzati, grazie alla generosità di alcuni nostri soci, Premi di studio per studenti meritevoli, laureati presso le Facoltà Universitarie presenti nella nostra città; si partecipa in modo sostanziale al progetto Ryla ed al progetto Ryla Junior.

Il 19 maggio 2004 il Rotary Vicenza è stato padrino per la fondazione dell'Inner Wheel Club di Vicenza, con cui attualmente collabora nella realizzazione dei Service.

Sede del Club

La segreteria del Rotary Club Vicenza è presso Corso Andrea Palladio, 139 - scala B - 36100 VICENZA - 0444 526097 rcvicenza@rotary2060.eu

Le ultime notizie

30 Novembre 2017
30 Novembre 2017
30 Novembre 2017

Utilizziamo i cookie per offrirVi un sito web innovativo ed entusiasmante. Utilizzando il nostro sito web e accedendo ai contenuti presenti in esso, si accetta che vengano trasmessi cookie sul Vostro dispositivo